Messaggio
  • Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi altre informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

    Vedi Privacy Policy

Home / Processi di Levigatura
A+ R A-

Processi di Levigatura

Valuta questo articolo
(2 Voti)

Il processo di levigatura è delicato: necessita di una sapiente mano che sappia asportare i segni e le abrasioni tanto quando basta senza togliere troppa essenza nobile.

Noi lo facciamo da più di 25 anni e conosciamo bene pregi e difetti di tutti i legni. 

Macchine all'avanguardia e uomini esperti, questo è il nostro magico mix.

Se vuoi saperne di piu'.. Contattaci

 

Lamatura di un parquet in legno preesistente

 

Ma vediamo ora nel particolari le svariate fasi che costituiscono la lavorazione:

 

Iniziale controllo della stabilità e integrita' della pavimentazione: si verifica la presenza di eventuali elementi non stabili. Nel caso si procederà con riparazioni localizzate e/o sostituzioni di tavolette che altrimenti potrebbero saltare al passaggio della macchina levigatrice.

 

 

 

Pulizia generale del parquet.

 

Sgrossatura: così e' chiamata la prima lamatura, svolta con apposite macchine professionali sulle quali vengono montati fogli di nastri abrasivi a grana grossa. Si effettuano due passate incrociate partendo dal centro della stanza e procedendo verso i bordi. Si asporta lo strato di finitura esistente, i vari graffi e buchi presenti e si spianano eventuali irregolarità e dislivelli.

 

 

 

Levigatura: la seconda lamatura, eseguita sempre con due passaggi incrociati ma utilizzando nastro abrasivo a grana media ( carta 60 ). Si ottiene una superficie liscia e planare.

 

 

 

Stuccatura: essenziale per compattare le fughe tra le varie doghe e eventuali ulteriori fessurazioni. Si passano una o più mani con una spatola stendendo una pasta formata da un legante e polvere di legno. Si utilizza prevalentemente la polvere di legno proveniente dallo stesso parquet.

 

 

 

Carteggiatura: necessaria per rimuovere la quantita' di stucco in eccesso, impiegando un abrasivo a grana finissima  ( 100 )e agendo parallelamente alla direzione delle fibre del legno. Si ottiene la superficie finale pronta a ricevere lo strato di finitura.

 

 

 

Pulizia finale: si esegue con un aspirapolvere professionale, di alta potenza aspirante, per asportare totalmente ogni residuo di polvere, la cui presenza altrimenti potrebbe pregiudicare l’applicazione dello strato di finitura.

 

 

 

Finitura: applicazione della finitura finale che può essere scelta fra vernice (forma un sottile strato impermeabile, facile da pulire e mantenere. Può essere di tipo lucido, semilucido o opaco. Quelle a solvente – mono o bicomponente – sono molto resistenti ma in fase di applicazione rilasciano un po' di odore, Scelta consigliata e piu' impiegata. Quelle ad acqua – mono o bicomponente – hanno prestazioni di resistenza ormai vicine a quelle a solvente e sono più ecologiche e sostenibili. Esaltano maggiormente la tonalità del legno), cera (lascia traspirare il legno e ne esalta le tonalità. Richiede più manutenzione poiché scurisce col tempo e deve essere riapplicata periodicamente) e olio (permette al legno di traspirare, non chiudendone i pori, e dona un aspetto particolarmente caldo e naturale; richiede più manutenzione delle finiture a vernice ma meno di quelle a cera).

 

 

 

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Preventivo Gratuito

[email protected]

 

Qualche dubbio?

 

Vieni a trovarci..

Tutto quello che stai cercando...

Da noi lo troverai!!

 

Oppure contattaci

Tel. 0236558052

TEL. 3938512505

 

SHOW ROOM

 

VIA ASIAGO 101

MILANO

 

ORARI NEGOZIO

 

Lunedi 15 - 19

Martedi-Sabato

10:00 - 19:00 

Alcuni video direttamente dal nostro canale di Youtube